Sardegna, consegnate oltre 40mila dosi del vaccino Pfizer

Sardegna, consegnate oltre 40mila dosi del vaccino Pfizer

Usate circa 2.300 dosi di AstraZeneca, 4.700 Pfizer e il resto Moderna.

Ieri l'Isola ha raggiunto l'83% di dosi somministrate su quelle ricevute.

"La Commissione ribadisce che l'intervallo ottimale tra le dosi è, rispettivamente, di 21 giorni per il vaccino Comirnaty di Pfizer-BioNTech e di 28 giorni per il vaccino Covid-19 Moderna - si legge nel parere -".

E la campagna prosegue anche grazie al coinvolgimento dei Comuni che supporteranno il sistema regionale fornendo gli elenchi dei residenti ultraottantenni, così da raggiungere tutti i cittadini inclusi nella fase attuale. Questa nuova consegna di vaccini consentirà di proseguire con la vaccinazione degli over 70, ovvero delle persone nate dal 1941 e al 1951. In forte crescita la fascia 70-79 anni in cui 21.473 hanno avuto la prima dose raggiungendo la fascia 50-59 ferma a 21.823. La seconda dose per i 70enni è stata inoculata solo a 1.450 ma è normale dato che si sta somministrando prevalentemente AstraZeneca che prevede richiamo dopo tre mesi.

Problema scorte Il ritmo delle vaccinazioni è quello giusto per chiudere entro fine mese la quasi totalità di anziani e fragili ma deve fare i conti con le scorte di preparati. E oggi, lo spazio a disposizione della campagna vaccinale si ingrandisce con una nuova ala messa inaugurata dal sindaco di Latina Damiano Coletta con il Prefetto di Latina Maurizio Falco e la nuova direttrice della Asl di Latina Silvia Cavalli. È possibile, come filtra da fonti del governo, che si deciderà di destinarlo agli ultra 60enni proprio come il farmaco anglo-svedese.

L'Italia potrà contare a breve su altre 6,8 milioni di dosi del vaccino anti covid Pfizer nella sua lotta contro la pandemia.