Francia, 9 trombosi dopo AstraZeneca, profili diversi - Ultima Ora

Francia, 9 trombosi dopo AstraZeneca, profili diversi - Ultima Ora

A lanciare la proposta è la Ugl di Catania con il suo segretario territoriale Giovanni Musumeci alla luce dei dati che, tra ieri e oggi, sono giunti in relazione all'iniziativa lanciata dalla Regione siciliana. "Quanto guardiamo ai dati i benefici del vaccino AstraZeneca sono più importanti rispetto alla malattia".

Il vaccino somministrato è quello di Astrazeneca, del quale al momento c'è il maggior numero di dosi disponibili.

Nuovi ostacoli sorgono sulla strada della campagna di vaccinazione di massa contro il coronavirus. In generale, sono stati prevalentemente riportati eventi avversi non gravi che si risolvono completamente.

Per tutti i vaccini gli eventi avversi più segnalati sono febbre, cefalea, dolori muscolari/articolari, dolore in sede di iniezione, brividi e nausea, con tutte le reazioni che sono prevalentemente in linea con le informazioni note sui vaccini correntemente utilizzati in Italia. Ci auguriamo che anche sabato e domenica ci sia una massiccia adesione.

Vaccini, folla a Palermo per Open Day AstraZeneca | VIDEO
AstraZeneca, Ugl a Musumeci: "Estendere open day agli under 60"

Nove casi di trombosi anomala e i due casi di problemi di coagulazione associati alla somministrazione del vaccino AstraZeneca, su un totale di 23, sono avvenuti in pazienti "più anziani", di età media pari a 62 anni.

"Il nesso di causalità risulta correlabile in 1 sola segnalazione - si legge - relativa ad un uomo di 79 anni, con storia clinica di ipertensione arteriosa, pregresso intervento per triplice by-pass aortocoronarico e impianto di pacemaker, insufficienza cardiaca moderato-grave (classe III NYHA), gammopatia monoclonale di significato indeterminato (MGUS), ipertrofia prostatica e retinopatia".

Il contratto dell'Unione europea con AstraZeneca, che scade il 30 giugno, rischia seriamente di non essere rinnovato a causa dei ritardi di consegna accumulati dall'azienda.