Covid, Zaia: "Individuati due positivi alla variante indiana in Veneto"

Covid, Zaia:

In diretta dalla Protezione Civile di Marghera, il governatore del Veneto Luca Zaia ha fatto il punto sull'emergenza Covid nella sua regione.

Il Veneto preme sull'acceleratore, in arrivo un quantitativo considerevole di vaccini, oltre il 50% degli over 70 sono stati vaccinati, Luca Zaia ha annunciato l'apertura delle prenotazioni anche per gli over 60. Si tratta di due persone, padre e figlia, rientrati nel nostro Paese dall'India.

Inoltre ci sarebbero altri due pazienti in valutazione per la variante indiana, ma non risiedono a Bassano. La variante è stata confermata dalla dottoressa Ricci. Poi la situazione è tornata alla normalità, ma i pochi posti disponibili sono andati subito quasi tutti esauriti. L'orario potrebbe slittare di qualche ora, come è già successo in passato, ma comunque si potrà effettuare la prenotazione già dal pomeriggio di lunedì 26 aprile. La nuova variante sembrerebbe colpire principalmente i giovani, e pare che possa resistere ai vaccini, proprio per questo motivo l'attenzione è massima.

"La vaccinazione degli over 70 procede un po' a rilento nella gran parte delle Ulss" ha sottolineato il presidente del Veneto, facendo un appello agli ultra 70enni: "Prenotatevi, potete farlo anche da casa, in farmacia o anche dai carabinieri". Dopo quella inglese e quella brasiliana sul territorio è arrivata anche quella indiana. In diversi Stati Europei sono già stati rilevati dei casi della nuova mutazione dell'India, tra cui il Belgio, che ha registrato almeno una ventina di casi.