Nuovo Dpcm Draghi fino al 6 aprile, include Pasqua

"Non ci sono le condizioni epidemiologiche per abbassare le misure di contrasto alla pandemia. È una posizione condivisa dai nostri scienziati, dall'Iss, dal Cts". Speranza si è focalizzato sulla circolazione in Italia di "varianti pericolose e contagiose".

Speranza inizia il suo discorso ribadendo la centralità del Parlamento: "Sono qui doverosamente anche per ascoltare con attenzione le valutazioni e le proposte che emergeranno". Il dpcm includerà, dunque, la festività di Pasqua del 5 aprile. Parallelamente continua il confronto con le Regioni e l'Anci. Siamo consapevoli che esse comportano sacrifici, ma non vi è altra strada in questo momento per evitare un peggioramento del quadro epidemiologico. "Adesso, superata la crisi tutti dobbiamo sentire forte l'obbligo politico e civile di rispondere alle ragioni sostanziali che hanno portato alla nascita di questo esecutivo". Argineremo il virus con la scienza e il personale sanitario. "I ritardi delle forniture non cambieranno l'esito della partita: il Covid deve essere arginato". Nel mondo siamo a 2 milioni e mezzo di persone che hanno perso la vita. Mi limito a richiamare una notizia: una notizia terribile nella sua drammatica evidenza.

La Gran Bretagna è in lockdown da due mesi, il terzo in totale. Tali misure restrittive sono indispensabili.

Speranza ha sottolineato che "le principali nazioni europee, governate da maggioranze politiche e forze di diverso orientamento, hanno scelto dopo la prima ondata una linea comune di massimo rigore per arginare la pandemia".

Il ministro ricorda la diffusione della variante inglese in Italia e conferma il sistema basato su zone gialle, arancioni e rosse anche per le prossime settimane. "Ordinanze settimanali che d'ora in avanti andranno in vigore da lunedì". "Il prossimo Dpcm varrà dal 6 Marzo al 6 Aprile e la bussola sarà la salvaguardia del diritto alla salute". È decisiva la consegna puntuale delle dosi opzionate per tempo. Ha messo in chiaro come, in azione con l'Ue, si stia provvedendo ad esercitare la massima pressione affinché le aziende trovino il modo di aumentare la produzione. "I primi segnali di immunità in queste categorie sono finalmente ben visibili e rappresentano un incoraggiante segnale di speranza per tutti noi". Poi la priorità sono le persone fragili. Ma se loro mi dicono, chiudono i bar, gli oratori, che devono fare?