FARES, Dona dei soldi per il rider rapinato a Napoli

FARES, Dona dei soldi per il rider rapinato a Napoli

Gianni Lanciano, 52 anni, padre di famiglia con due figlie, rimasto disoccupato dopo una vita in un supermercato come macellaio, è stato derubato nella notte del primo dell'anno da sei ragazzi con lo scooter.

La raccolta fondi, nel frattempo, ha superato gli 11000 euro, quanto basta affinché il rider aggredito possa ricomprarsi lo scooter e tornare al suo lavoro.

La solidarietà non conosce colori di maglia per Mohamed Fares, il difensore della Lazio che ha contribuito con una sostanziosa donazione alla raccolta fondi attivata per acquistare un motorino nuovo al rider napoletano rapinato del suo mezzo.

"Ho visto su Instagram un post di un mio amico di Napoli e sono venuto a conoscenza di questo episodio". A spuntare su tutte è la donazione fatta a nome, per l'appunto di Mohamed Fares dall'ingente importo di 2.500 euro, in pratica il valore dell'intero motorino. "Ciò, però, è accaduto, la mia intenzione era quella di aiutare una persona in difficoltà".

La vicenda ha provocato l'indignazione del Paese. "Diversi rider mi hanno fatto sapere che spesso vengono aggrediti al fine di sottrarre loro gli incassi. In ogni caso i protagonisti dell'aggressione a Calata Capodichino sono dei vigliacchi - conclude Borrelli - si sono accaniti in 6 contro un 50enne".