Che fine ha fatto Jack Ma | fondatore di Alibaba

Che fine ha fatto Jack Ma | fondatore di Alibaba

L'imprenditore è sparito dalla scena da almeno due mesi, dal naufragio di inizio novembre della mega Ipo di Ant Group, la fintech della sua azienda.

A novembre, Ma è stato sostituito come giudice nel talent show africano da lui fondato, "Africa's Business Heroes", ha riportato il Financial Times.

Jack Ma Yun è un imprenditore cinese.

L'Amministrazione statale che si occupa della regolamentazione del mercato ha avviato indagini su Alibaba sospettando comportamenti monopolistici da parte del gruppo che avrebbe obbligato all'esclusività alcuni esercenti, costretti a scegliere un unico canale distributivo.

Ma ritorniamo alla sua sparizione.

Vantandosi del livello record dell'Ipo di Ant prezzata addirittura lontano da New York, aveva rincarato la dose accusando le banche cinesi di operare "con mentalità da banco dei pegni", quando invece "la buona innovazione non ha paura delle regole, ma di regole antiquate". "Dobbiamo riformare il sistema attuale". I regolatori cinesi avevano inoltre lanciato indagini antitrust nei confronti di Alibaba e della sua diretta competitor TenCent. L'idea di Pechino riguarda la necessità di regolare queste enormi compagnie perché non crescano fino a dominare l'intero settore.

L'ex-amministratore delegato e fondatore di Alibaba, che si era dimesso due anni fa, sembra sia a momento irrintracciabile e la vicenda sta lentamente iniziando a coinvolgere anche la stampa occidentale, che si domanda dunque, che fine ha fatto Jack Ma? E' importante chiarire che non è stata ceduta alcuna proprietà che si riferisce alla 'Suning.com'.

Jack Ma si ispira a Forrest Gump, il suo film preferito: "Me ne andrò ancora giovane per godermi la vita, proprio come Forrest Gump", ha più volte detto. Ma chi comanda sono altri.

Ha sempre sostenuto di non voler morire in ufficio: vuol dire che si trovasotto un ombrellone in spiaggia, a godersi la vita? .

"Intanto, secondo quanto riferisce 'Il Sole 24 ore", il colosso finanziario Bc Partners (che nel 2002 ha acquisito il gruppo Galbani per un miliardo di euro), avrebbe espresso interesse per le quote dell'Inter. e sarebbero già iniziati i contatti con Suning.