Bridgerton, arriva l’annuncio a sorpresa di Netflix

Bridgerton, arriva l’annuncio a sorpresa di Netflix

Quando lo scorso 25 dicembre è arrivata su Netflix Bridgerton, il pubblico è stato rapito immediatamente dalla suggestiva storia di una famiglia aristocratica londinese nell'Età della Reggenza facendo raggiungere alla serie un risultato che forse neppure lo stesso servizio di video in streaming si aspettava (63 milioni di famiglie, secondo Netflix, avrebbero guardato Bridgerton nelle prime quattro settimane dal debutto). L'annuncio era atteso dopo le parole di Reed Hastings ai vertici della società con Ted Sarandos che all'incontro con gli investitori aveva parlato di "eccitanti notizie in arrivo" per Bridgerton.

In una lettera che Netflix invia periodicamente ai suoi azionisti ci sarebbero informazioni interessanti su Bridgerton. E oggi sappiamo che le riprese della seconda stagione inizieranno in Primavera. Tutto già deciso, tutto già previsto quindi. A confermare le indiscrezioni è stata Lady Whistledown in persona, che in una lettera vi invita anche a "mettere da parte una bottiglia di ratafià per questa deliziosa occasione".

Bridgerton non è semplicemente una serie ben riuscita ma, in poco tempo, si è trasformata in un fenomeno social; post di apprezzamento per il duca, critiche positive sui costumi, battaglie di genere e quel velato femminismo che fa tanto politically correct sono gli ingredienti dell'ennesimo successo di Shondaland. Tuttavia, gentili lettori, prima di lasciar spazio a richieste di sordidi dettagli, sappiate che al momento non sono incline a riferire alcun particolare.

La seconda stagione sarà quindi dedicata a Lord Anthony interpretato da Jonathan Bailey. Una seconda stagione se vogliamo anticipata dal finale della prima in cui Lord Anthony Bridgerton dichiara di voler abbracciare a pieno il suo ruolo di visconte. Infatti nelle ultime ore il tabloid britannico Sun ha rivelato come Netflix si stia adoperando per rimuovere da siti porn0grafici le scene più piccanti di Bridgerton.