Hamilton trionfa in Belgio su Bottas e Verstappen, male le Ferrari

Hamilton trionfa in Belgio su Bottas e Verstappen, male le Ferrari

Ottimo secondo, il compagno di squadra Bottas sempre sulla Mercedes che ha tutto quello che deve avere una monoposto di Formula 1: potenza a piene mani, affidabilità assoluta, telaio fantastico, grande equilibrio complessivo.

Lewis Hamilton ha vinto il GP del Belgio sul circuito di Spa-Francorchamps davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas, regalando così una doppietta alla Mercedes, e a Max Verstappen su Red Bull.

Vi riportiamo gli highlights dell'ultimo Gran Premio del Belgio, settimo appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1. "Avrei voluto vincere, certo, ma settimana prossima ho un'altra possibilità".

Una crisi talmente nera che non si vedeva dal 1980, quando la Ferrari faticava ad arrivare a punti, e per lo più grazie agli enormi rischi che si prendeva il leggendario Gilles Villeneuve (che fu infatti quell'anno autore di spettacolari incidenti), che porta l'intero team a Monza con il morale a terra, con una vettura che evidentemente senza la super power unit dell'anno scorso non riesce a reggere il confronto con i big. Abbiamo sudato un po' alla fine perché le gomme stavano arrivando al capolinea.

"Amo questa pista, ma la gara non è stata proprio entusiasmante da parte mia". Temevamo di riscontrare problemi, soprattutto dopo Silverstone per il problema dell'anteriore destro, ma abbiamo saputo gestire il tutto fino alla fine. "La situazione che si è creata all'inizio è andata a mio vantaggio e ho potuto gestire, a quel punto la gara era vinta". Non è stata una gara molto soddisfacente, ma meglio di niente. "Ho ormai 35 anni ma non mi sono mai sentito meglio, è questo il lato positivo e sono grato di lavorare in questo team". Per Hamilton è la vittoria numero 89 in carriera. In Belgio oggi, per Lewis, bravo come sempre anche nelle qualifiche al volante della Mercedes, si tratta dell'89esima gara vinta.