Usa, scontri nella notte a Portland: un morto

Usa, scontri nella notte a Portland: un morto

A fronteggiarsi sono stati proprio alcuni manifestanti del movimento Black Live Matters e un gruppo di sostenitori di Donald Trump, arrivati a Portland con una carovana di auto per supportare la ricandidatura del presidente.

Questo fine settimana i manifestanti hanno appiccato il fuoco all " Associazione di polizia e hanno lanciato pietre contro gli agenti, mentre la polizia tentava di disperdere le rivolte.

Portland è stata teatro di proteste notturne per tre mesi dall'uccisione di George Floyd da parte della polizia a Minneapolis. In precedenza la polizia aveva segnalato in un tweet "alcuni casi di violenza tra manifestanti e contro-manifestanti". Lo stesso fotografo ha confermato che l'uomo a terra indossava un cappello con il logo di Patriot Prayer. OregonLive ha riportato "scontri" e "momenti di tensione" tra i gruppi, sebbene la polizia non abbia detto se la sparatoria fosse collegata alle manifestazioni. Il ragazzo, Kyle Rittenhouse, era scappato ed era poi stato arrestato ad Antioch, la sua città di residenza nel vicino Illinois.