Trump abbandona conferenza stampa: Sparatoria fuori la Casa Bianca

Trump abbandona conferenza stampa: Sparatoria fuori la Casa Bianca

Una conferenza del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stata interrotta a causa di una sparatoria avvenuta fuori dal cancello della Casa Bianca. Stando al Nyt, il presidente americano starebbe valutando nuove misure - che rafforzano quelle già in vigore per gli stranieri - per consentire di bloccare "temporaneamente" il rientro negli Usa di cittadini americani o residenti permanenti se c'è il rischio che abbiano contratto il coronavirus. I servizi segreti lo hanno portato nel vicino studio ovale per diversi minuti, fino a quando il perimetro non è stato messo in sicurezza, ha spiegato Trump.

Paura alla Casa Bianca, dove il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato costretto a lasciare la sala stampa scortato dalla sicurezza.

Il briefing di Trump sull'andamento economico del Paese è stato interrotto a pochi minuti dall'inizio. Un agente è entrato in sala e lo ha invitato a seguirlo.

Sulla sparatoria indagano le autorità. Trump ha poi aggiunto che la sparatoria "potrebbe non avere nulla a che fare" con lui.

Secondo diversi giornalisti, l'incidente è avvenuto tra la 17th Street NW e la Pennsylvania Avenue, vicino all'Old Executive Office Building. In seguito ha detto ai giornalisti che non temeva affatto per la sua sicurezza.

Il sospetto ha detto che aveva un'arma, si è poi voltato, è corso in modo aggressivo verso l'ufficiale e ha tirato fuori dai vestiti un oggetto, probabilmente una pistola. Dopo qualche minuto a riportare la calma ed a spiegare quanto fosse accaduto è stato lo stesso presidente Usa tornato nella sala stampa.

"Sei rimasto sorpreso. Sono rimasto sorpreso anche io".