Silvio Berlusconi archivia Francesca Pascale e porta Marta Fascina a Villa Certosa

Silvio Berlusconi archivia Francesca Pascale e porta Marta Fascina a Villa Certosa

Quest'ultima in realtà si è ritrovata al centro del gossip per l'enorme risarcimento ottenuto per la sua separazione con Silvio Berlusconi: un'immediata buonuscita di 20 milioni di euro più un assegno a cadenza annuale. A immortalare l'ex premier in vacanza con la nuova fiamma, fuori da Villa Certosa, in Sardegna, è il settimanale "Chi". Gli scatti di Chi li immortalano mano nella mano, mentre si dirigono a bordo dello yacht di Ennio Doris.

Difficile non notare la Fascina, che spicca per i lunghi capelli biondi e un vestito a balze. Da quella cena il rapporto di amicizia con la Pascale non si è mai interrotto: le due si sentono regolarmente.

Ma le dichiarazioni sull'ex compagna di Silvio Berlusconi non si fermano qui; Cecchi Paone dichiara infatti che le due donne sono libere di vivere la loro storia alla luce del sole: "L'accettazione dell'omosessualità maschile è passata, quella dell'omosessualità femminile no. Ci sono donne famose che fanno politica o spettacolo e ancora si nascondono". Del resto, la giovane in passato ha collaborato anche con l'ufficio stampa del Milan. In sostanza, lui sostiene di essere stato per quasi vent'anni il cuoco della famiglia Berlusconi, che lo avrebbe però inquadrato con contratti per altre tipologie di mansioni: falegname, marinaio dello yacht, operaio addetto agli allestimenti. "Questo nuovo amore le ha ridato la felicità e io le faccio gli auguri!". Una volta terminato il liceo, ha deciso di trasferirsi a Roma dove si è laureata in Lettere e Filosofia all'Università La Sapienza. Il fatto che sia stata messa in mezzo per una semplice foto l'ha parecchio infastidita.

Tramite il suo avvocato, ora Canale chiede il pagamento di ore di lavoro straordinario e giornate di riposo non pagate, oltre all'adeguamento dello stipendio alle sue reali mansioni: "Il mio assistito non solo doveva procedere alla cottura e preparazione dei cibi ma anche occuparsi dell'approvvigionamento".