" "Oms:" Pandemia avanza per i contagi fra gli Under 40"

Ora si ci mette anche l'Organizzazione mondiale della sanità che lancia un moderato allarme in vista della riapertura della scuola a metà settembre. "Ora stiamo approfondendo quanto questa sia forte e quanto dura, ma non abbiamo ancora un quadro completo". Questo il sunto delle dichiarazioni del direttore dell'Ufficio del Pacifico Occidentale dell'Oms Takeshi Kasai.

L' epidemia sta cambiando ha dichiarato il rappresentante dell' Oms, le persone di 20, 30, 40 anni stanno sempre di più pilotando la diffusione.

E' andato gradualmente aumentando nelle ultime settimane il numero di casi segnalati nella Regione europea e, anche se negli ultimi 7 giorni non c'è stato un sostanziale cambiamento nel trend "un certo numero di Paesi stanno mostrando una rinascita dei contagi, compresi Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito". Situazione critica anche per i rientri da Paesi mete turistiche come Grecia, Malta, Croazia e altri Paesi dell'Est.

In Italia, l'Iss ha registrato nella settimana fino all'11 agosto un'età media dei nuovi casi intorno ai 34 anni. Invece in Europa e in America l'aumento dei casi è sostanzialmente stabile.

In modo particolare, per la frenata del contagi, si teme la scarsa considerazione che i giovani hanno verso il rispetto delle regole, come l'uso della mascherina ed evitare gli assembramenti, considerato fra l'altro che per certi versi saremmo ritornati ai livelli di infezione registrati a maggio e dunque l'attesa per registrare segnali diversi e più incoraggianti è sempre più piena di incognite.