Moto GP, tragedia sfiorata: Valentino Rossi insulta Zarco

Moto GP, tragedia sfiorata: Valentino Rossi insulta Zarco

Terribile incidente tra Johann Zarco e Franco Morbidelli nel nono giro del Gp d'Austria nella classe MotoGp e gara interrotta con la bandiera rossa. Poi la leggenda della Yamaha se l'è presa con Zarco, chiaramente colpevole dell'enorme rischio subito: "Va bene essere aggressivi, ma si sta perdendo il rispetto per gli avversari". Zarco si è rialzato immediatamente per recarsi a vedere le condizioni di Morbidelli, che ha accusato una forte botta alla testa, un infortunio alla mano destra e alla spalla.

L'italiano, che ha recentemente annunciato il suo addio alla Ducati previsto per la fine dell'anno, ha cercato di analizzare l'incidente che ha condizionato la gara: "prima di tutto penso che ci sarà bisogno di riguardare bene la gara per capire ogni momento di ciò che è successo". Ho avuto paura, il santo dei motociclisti oggi ha fatto un gran lavoro perché è stata molto pericolosa. Anche settimana scorsa ha steso Espargaro, oggi ha buttato giù Morbidelli.

Così, in maniera lenta ma progressiva, Zarco, si è spostato sulla sua destra, tagliando letteralmente la strada a Morbidelli. Proprio il campione italiano ha detto: "L'incidente Zarco-Morbidelli?" Ho avuto tanta paura, riprendere la gara è stata dura. "Io spero che questo grandissimo incidente faccia riflettere Zarco - ha aggiunto a Sky Morbidelli -. E' stato davvero pericoloso per me, lui, per Rossi e Vinales che erano lì davanti mentre facevano una curva veramente lenta si sono visti arrivare in faccia una moto a 280 all'ora". Bisogna stare attenti, ci possiamo fare male e la direzione deve parlare e fare qualcosa di serio nei confronti di Zarco.

"E' un mezzo assassino". Paurose le immagini, che lasciano pochi dubbi su quello che poteva accadere a Valentino se fosse stato colpito da una delle due moto impazzite. Si è trattato di un confronto sincero e onesto.