Francese in base Nato in Italia spiava per i russi

Francese in base Nato in Italia spiava per i russi

Un tenente colonnello dell'esercito francese, di stanza nella base Nato di Napoli, è stato arrestato in Francia alle fine delle sue vacanze, quando si apprestava a tornare in Italia.

Lo ha confermato il ministro della Difesa francese, Florence Parly. Il ministro non ha specificato che tipo di violazione della sicurezza l'ufficiale avesse commesso. "Abbiamo preso tutte le misure di protezione garanzie necessarie" ha aggiunto Parly, a proposito del sospetto di una breccia russa nella sicurezza dell'esercito francese.

Sempre secondo 'Europe 1', è in Italia che l'uomo sarebbe stato visto avere contatti con una spia russa, per la precisione un agente del Gru, il servizio di intelligence militare.

Il caso è particolarmente scottante e imbarazzante per Parigi in quanto l'ufficiale, un tenente-colonnello, era di stanza alla Nato, in una base militare in Italia. "E ora il sistema giudiziario deve essere in grado di fare il suo lavoro nel rispetto della segretezza dell'indagine", ha detto la ministra venuta in luglio a Roma per incontrare il collega Lorenza Guerini. Ha 50 anni, è padre di 5 figli e parla correntemente russo.