Coronavirus: Lazio, 38 casi, 9 sono di importazione

Coronavirus: Lazio, 38 casi, 9 sono di importazione

Tra questi ci sono due bambini, la prima trasportata al Bambin Gesù, ma in buone condizioni, la cui positività ha dato il via ai controlli nell'intera struttura di via dei Laghi, ed un altro che nella giornata di oggi è stato trasferito in ospedale perchè insieme alla madre presentava sintomi influenzali. Tredici provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (nella Asl Roma 6) e 9 sono di importazione: due di rientro da Ibiza, due da Malta, due da Ucraina, due da Pakistan e uno da Romania. "Siamo circondati da Paesi a maggiore incidenza del virus". Rispettiamo ora le misure di prevenzione o ci troveremo presto come loro. La Regione Lazio si sta organizzando per sottoporre a test chi rientra dalle vacanze in aree ad alta incidenza di contagi per Covid. Nella Asl Roma 1 due positivi con link a casi già noti e isolati. Infine per quanto riguarda le province si registrano otto casi e zero decessi: a Rieti cinque i casi, due suore e due maestre con link al cluster del centro estivo frequentato dalla bimba conteggiata ieri. Un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla vacanza a Malta è un cluster già noto. Un caso di un uomo di 39 anni di rientro dal Pakistan ora ricoverato allo Spallanzani. Nella Asl Roma 6 sono due i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di un uomo di rientro dal Pakistan avviato il contact tracing internazionale e un caso di una donna di 35 anni di rientro dall'Ucraina e ora ricoverata allo Spallanzani.

Anche il direttore di Mondo Migliore, Domenico Alagia, il centro di accoglienza straordinario dei Castelli Romani, tra i più grandi di Italia, si è detto d'accordo a trasferire i positivi in altre strutture adeguate per evitare problemi e dare agli altri 300 ospiti circa la possibilità di svolgere la quarantena all'interno della grossa struttura, con annesso parco esterno, in totale serenità e sicurezza.