Coronavirus, impennata dei contagi: oggi 845 positivi, 200 in più di ieri

Coronavirus, impennata dei contagi: oggi 845 positivi, 200 in più di ieri

Se all'inizio della pandemia emergevano nella grande maggioranza i casi registrati in persone anziane, adesso le infezioni sono rilevate soprattutto nei giovani.

C'è stata tensione, oggi, per le frasi pronunciate da Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute intervistato ad Agorà: "Se la circolazione dei virus aumenterà ulteriormente, sia la riapertura delle scuole del 14 settembre che le elezioni del 20 e 21 settembre potrebbero essere messe a rischio". I dimessi ed i guariti sono saliti a 204.506 (+364).

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 77.442 (in aumento rispetto ai poco più di 70mila di ieri), con un totale dall'inizio del monitoraggio arrivato a 7.790.596. Sempre nelle ultime settimane si è assistito a un incremento dei casi nella fascia di età compresa fra 0 e 18 anni. Le persone in isolamento domiciliare sono 891 (+44).

In Veneto (+159), Lombardia (+154) e Lazio (+115) i maggiori incrementi di contagiati. Al momento, in terapia intensiva si trovano 68 pazienti (+2 rispetto a ieri).

A oggi sono 32.169 in totale i casi di Covid registrati in Piemonte, così suddivisi su base provinciale: 4140 ad Alessandria, 1903 ad Asti, 1057 a Biella, 3027 a Cuneo, 2889 a Novara, 16.120 a Torino, 1447 a Vercelli, 1159 nel Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 276 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.