La F1 torna a Imola dopo 15 anni, oggi l'annuncio in Regione

La F1 torna a Imola dopo 15 anni, oggi l'annuncio in Regione

Ovvero già a partire dal 2021. Le scelte sono state fatte a causa dell'impossibilità di svolgere i Gp in Brasile, Usa, Messico e Canada, che sono stati ufficialmente cancellati mentre sono ancora in stand by gli appuntamenti in Malesia e Vietnam.

Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, ha commentato del ritorno del GP di Imola nel calendario di F1. Stiamo cercando prendere in mano un'opportunità per il prossimo anno, ma penso che sia tutto da discutere dopo la gara. "La nostra volontà è molto chiara, siamo guidati dalla nostra passione". Non risulta che la Lega governi Imola. Un lavoro corale che ci ha permesso di raggiungere l'obiettivo, anche grazie alla disponibilità di Liberty Media Corporation, la società americana proprietaria e detentrice della competizione motoristica della Formula 1. Gli organizzatori della F1 hanno anche in programma di terminare la stagione in Bahrein e Abu Dhabi, il che porterebbe il numero a 15 gare per adempiere agli obblighi televisivi della F1. Sembrerebbe infatti che il l'ipotesi più accreditata possa fornire una sola disponibilità in termini di turni di prove libere da disputarsi direttamente al sabato, prima delle Qualifiche.

Adesso è ufficiale, ci sarà una terza tappa italiana in questo campionato di Formula 1. Un risultato impensabile fino a qualche mese fa- chiude il presidente della Regione-, frutto della nostra caparbietà. Questo risultato, di cui siamo particolarmente contenti, è stato possibile grazie ad una regia istituzionale che ha visto lavorare in pieno accordo enti a tutti i livelli, da quello locale a quello regionale e nazionale, con una totale unitarietà all'interno del Con.Ami.

Ma non va dimenticato un aspetto strettamente legato al tempo a disposizione e al meteo.

Imola non ha richiesto grandi lavori per soddisfare la FIA ed è stata approvata nella sua forma attuale.

A Imola torna la Formula 1.