Il Ponte di Genova torna ai Benetton

Il Ponte di Genova torna ai Benetton

Ho inviato una lettera perché in una riunione aveva chiesto quali dovessero essere i percorsi prima dell'inaugurazione del ponte.

Nel testo il ministro parlerebbe del "rispetto della convenzione" tra il governo e Aspi, che detiene la concessione per le autostrade italiane, e alla necessità di stipulare un protocollo di intesa per gestire il passaggio di consegne per il nuovo ponte disegnato da Renzo Piano dove un tempo sorgeva il Ponte Morandi, crollato il 14 agosto 2018. Lo ha detto oggi la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli a Radio 24 Mattino, come riportato anche da un tweet della trasmissione. "Questa vicenda - ha continuato - è soggetta a un'ultima fase, dopo questo faticosissimo percorso sulla vicenda della revoca e degli inadempimenti delle manutenzioni".

"Ai tanti partiti di Governo che si sono riempiti la bocca di cambiamento e nuova politica senza prendere una, che sia una, decisione su questo tema - ha aggiunto - Ad alcuni giornalisti che concionavano sulle malefatte di Autostrade, ci accusavano di difenderle e inneggiavano alla giustizia che il Governo avrebbe fatto togliendo le concessioni". La portavoce del Comitato sottolinea anche che "il blocco che vediamo in queste settimane per i lavori sulle autostrade liguri fa sì che ci si chieda perché i lavori vengono fatti tutti ora?"

Il Ponte di Genova torna ai Benetton
Il Ponte di Genova torna ai Benetton

"Appena avuta la prima mappatura abbiamo chiesto ad Aspi di fare gli interventi". Ad oggi era in vigore la circolare del '67 che imponeva una modalità di controllo a vista. Altri forse sono amici di altro. e altri.

Una dichiarazione che sembra ininfluente in merito alle indagini è stata rilasciata dal Procuratore capo di Genova Francesco Cozzi, in merito al crollo del Ponte Morandi: "Mi sento di affermare con la massima tranquillità che questo ponte poteva crollare in qualsiasi momento'". A differenza loro, noi siamo amici solo dei liguri e vogliamo autostrade che funzionino e sicure. Ci interessa solo questo. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha poi commentato così, a margine dell'inaugurazione della Casa della Salute di Quarto, la notizia che il Ponte di Genova verrà affidato ad Aspi. Nella tragedia morirono 43 persone. Così in una nota la senatrice genovese M5s Elena Botto. Proprio nel giorno in cui si attende la decisione della Corte Costituzionale sul dispositivo del Tar del Liguria che ha eccepito la questione di costituzionalità sulla scelta da parte del governo di escludere Autostrade per l'Italia dalla ricostruzione del ponte di Genova che è stata affidata al tandem Salini-Fincantieri.