Salvini ammette: "La Libia non è un porto sicuro, lavoriamo con governo"

Salvini ammette:

E a chi critica le politiche migratorie del governo risponde: "Stiamo facendo i corridoi umanitari, non si sono mai interrotti i corridoi umanitari". Le Forze dell'ordine sono pronte ad intervenire, vediamo se anche in questo caso la 'giustizia' tollererà l'illegalità: in un Paese normale arresti e sequestro della nave sarebbero immediati.

"Questi non sono "salvatori", questi sono complici dei trafficanti di esseri umani". Oltre all'acqua, l'Italia ha garantito cibo, coperte e medicinali. Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, non arretra sulle sue posizioni a proposito della nave Mediterranea con a bordo i migranti.