Fonseca: "Non conosco la paura. Dzeko? Voglio solo giocatori motivati"

Fonseca:

Nella settimana delle presentazioni e dei nuovi corsi soprattutto tra le prime della classifica, a Roma è arrivato il turno di Paulo Fonseca. "Nelle valutazioni della società si stava pensando di prendere un allenatore italiano, poi Fonseca è diventato un'opportunità. Sono contento di averlo preso, gli lascio la parola ed è tutto per voi". La paura è un sentimento che non conosco. A parlare sono sempre i risultati, perché un allenatore è rappresentato dai risultati. Se faremo risultati vedrete chi sono. Non ci ho parlato, so che Petrachi lo ha fatto. Non sarà la mia Roma, ma quella di tutti.

Proprio il rapporto di fiducia con la piazza romanista è un qualcosa che Fonseca dovrà conquistare sul campo: "Quando venni all'Olimpico da avversario c'era un'atmosfera importante". La priorità però al momento è costruire una squadra forte, ambiziosa e coraggiosa al di là del risultato.