FIFA, Infantino: "Lavoriamo per dare sicurezze a chi investe nel calcio"

FIFA, Infantino:

"Gli scudetti della Juve non li conto più, sta dominando con merito". Loro lavorano seriamente, gli altri rosicano ma devono fare qualcosa magari portando qualche sorpresa.

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, dunque, a margine dei festeggiamenti a Firenze per i 60 anni della Lega Pro, ha fatto il punto della situazione sullo stato del sistema calcistico nostrano: "Stiamo aumentando la nostra credibilità e lo dimostra anche la presenza costante al nostro fianco del presidente della Fifa, Gianni Infantino, testimonianza dei nostri sacrifici e del nostro grande impegno per un calcio sempre migliore". Una riflessione che Infantino ha sfruttato al volo per fare una battuta, sottolinenando la sua fede nerazzurra: "Stavo pensando: se lei avesse incontrato l'Inter quelle tre volte, invece del Milan, avrei trascorso una gioventù più felice..." "Ovviamente è importante investire nel calcio, come lo è avere delle regole chiare. Servono regole certe che permettano agli investitori di poter investire, ma anche di guadagnare". L'ultimo successo è stato il mondiale femminile di calcio: "E' stato bellissimo, il calcio femminile è una delle grandi sfide per il futuro. Purché perda i derby, per il resto va tutto bene". Forse per alcuni elementi ci riporta alla purezza del calcio, una giocatrice che prende un calcio di si rialza a differenza dei colleghi uomini.