Ambra Lombardo confessa: Io vittima di violenze fisiche

Ambra Lombardo confessa: Io vittima di violenze fisiche

Il compagno di Ambra Lombardo ha anche specificato che la proposta in questione, che lo vedrebbe in tv al fianco della sua donna, non è stata l'unica offerta televisiva che ha ricevuto dopo la sua partecipazione al Grande Fratello. Tralasciando per momento questa nuova relazione che sembra momentaneamente andare per il verso giusto, parliamo del passato della ragazza che non è stato sicuramente tutto rose e fiori. Ambra ha dichiarato di essere veramente content di aver trovato un uomo che la possa amare e le possa far dimenticare il suo tremendo passato. Mi recriminava storie di quando nemmeno ci conoscevamo: trascorsi inventati perché io non lo avevo mai tradito.

Una volta arrivò addirittura a metterle le mani al collo, fino quasi a soffocarla. "Non mi prendeva a schiaffi, preferiva strattonarmi", ha raccontato la giovane al settimanale "Di Più". Ricordo di aver nascosto per giorni un livido sul collo che si allungava fino al petto.

Non riuscivo a staccarmi. Quando lo lasciavo, lui mi perseguitava e mi raggiungeva sotto casa dei miei genitori perché desiderava farsi perdonare. [.] Ambra ha deciso di lasciare il suo lavoro da insegnante e io appoggerò la sua decisione, di certo non le metterò il bastone tra le ruote, anzi, se posso aiutarla...

Belli ma soprattutto innamoratissimi, Kikò Nalli e Ambra Lombardo hanno cominciato quella che lo stessi Kikò ha voluto definire "una favola moderna". A tratti ero convinta di essere io la responsabile dei suoi comportamenti. Io ero innamorata di una parte buona che vedevo in lui che, in realtà, non c'era. Nell'attesa Kiko e Ambra si godono il loro amore che, in barba a critiche e malelingue, procede a gonfie vele. Nonostante il fatto che moltissimi telespettatori vorrebbero vedere la giovanissima coppia già alle prese con una separazione forzata (e con le tentazioni provocate dai bellissimi single che affollano la spiaggia di Is Morus), non è detto che Ambra e Kikò vogliano correre il rischio. Se son rose fioriranno.