Milan, difesa di ferro a San Siro: zero gol subiti nel 2019

La notizia è ormai nell'aria da tempo. Anche grazie a questi dati positivi il Milan di Gattuso è riuscito a rosicchiare 9 punti in 7 incontri ai rivali dell'Inter, che dopo l'ultimo weekend hanno dovuto forzatamente lasciare la terza piazza in classifica proprio ai cugini rossoneri. Un investimento complessivo di circa 600 milioni di euro per il nuovo stadio che andrebbe a constare di 60 mila posti.

Nuovo San Siro, stavolta dovremmo esserci. L'impressione, tuttavia, è che entrambi i club siano concordi in linea di massima sulla necessità di un impianto moderno e di proprietà, che porterebbe blasone e ulteriori ricavi ad entrambe le società. Mentre nascerà il nuovo San Siro, si continuerà a giocare nel "vecchio". Nonostante la riduzione dei posti (attualmente San Siro ha una capienza di più o meno 80mila spettatori) si tratterebbe comunque di un impianto che rispetterebbe i criteri UEFA per una potenziale finale europea (Europa League o Champions League non cambia, i criteri degli stadi per le due competizioni sono gli stessi). Gli studi di settore attribuiscono al nome dello stadio milanese un valore minimo di 25 milioni l'anno. Il Milan propone che il nuovo impianto venga costruito sull'area comunale degli attuali parcheggi, in concessione per 99 anni alle due società, che si accolleranno la demolizione. Non solo. Il progetto, secondo Repubblica, sarà il più innovativo d'Europa e il viaggio negli Stati Uniti di Ivan Gazidis e Alessandro Antonello (ad di Milan e Inter) accompagnati dai consulenti dell'advisor Goldman Sachs è servito per studiare modelli di stadi ultra moderni, con tetto retraibile, facciata intercambiabile e con prato e primo anello interrati, per limitare l'impatto urbanistico sul quartiere. Il MetLife di New York ha rimpiazzato in loco il Giants Stadium, poi demolito, ed è gestito insieme da due club della Nfl, i Giants e i Jets, con facciata cangiante: un modello per il futuro San Siro.