Europee, proiezioni del Parlamento Ue: sale la Lega

Europee, proiezioni del Parlamento Ue: sale la Lega

Nel centrodestra cresce anche Forza Italia che passa dall'8,7 al 9,1%, anche in questo caso con uno scranno in più (8 seggi).

Continua l'exploit della Lega come rivela la seconda serie di proiezioni pubblicate dal Parlamento europeo in vista delle elezioni europee di maggio, sulla base dei dati di sondaggi nazionali. Per le altre forze principali, i segnali sono di una piccola ripresa del Pd, che sale al 18,5% (+2,4% rispetto a inizio febbraio) e torna ai valori di fine anno, grazie ai risultati delle Regionali che, pur non premiandolo, hanno visto in pista il centrosinistra nel suo insieme, e alla campagna per le primarie che, per quanto non particolarmente mobilitante, contribuisce a rinsaldare gli elettori vicini. L'Efdd cala da 43 a 39 seggi con i 21 dei pentastellati, mentre l'Enf (Lega compresa) resta stabile a 59 seggi. Stabili i Socialisti e democratici (S&D) a 135 (il Pd cala da 15 a 14 seggi), come i Liberali Alde con 75 seggi. A Strasburgo, secondo le nuove proiezioni dell'Eurocamera, dovrebbero arrivare anche 4 eurodeputati di Fratelli d'Italia, (4,4%.), che ha aderito al gruppo dei Conservatori e Riformisti.

Se invece si considerano le proiezioni odierne con l'attuale composizione dell'Eurocamera si nota invece un generalizzato calo di Popolari (da 217 eurodeputati a 181), Socialisti (da 186 a 135), Verdi (da 52 a 49), Gue (da 52 a 47), e dell'Efdd (da 41 a 39). Le proiezioni tengono conto dell'uscita del Regno Unito a seguito della Brexit con una riduzione degli europarlamentari dagli attuali 751 a 705.

Il Rassemblement national sarebbe secondo dopo la formazione politica del presidente Emmanuel Macron, La Republique en Marche, che avrebbe 24 seggi.

Secondo la rivelazione del Parlamento Ue sulle prossime europee, basata sui sondaggi nei Paesi, la Lega si conferma primo partito in Italia, con 28 seggi, e secondo nell'Ue dopo la Csu-Cdu.