Come spendere i 780 euro del reddito di cittadinanza

Come spendere i 780 euro del reddito di cittadinanza

Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio durante la registrazione della trasmissione 'Quarta Repubblica' su Rete 4.

I soldi del reddito di cittadinanza si potranno spendere "negli esercizi commerciali in Italia". L'obiettivo è quindi di garantire entrate ai commercianti e alle piccole imprese, così da avere un gettito di IVA e PIL superiore alle previsioni.

Ma fra i cittadini, l'entusiasmo per questa nuova misura di sostenibilità sembra non essere altissimo: un sondaggio di Ipsos racconta come il provvedimento sia stato accolto positivamente dal 70% degli elettori grillini, mentre a non essere del tutto convinti sarebbero quelli leghisti e degli altri partiti del centrodestra. Per stabilire se un cittadino potrà accedere o meno al reddito di cittadinanza probabilmente ci si baserà sull'Isee, cioè il l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, strumento che misura la condizione economica di una famiglia prendendo in considerazione il reddito, il patrimonio e la composizione del nucleo familiare. "Poniamo che debba comprare del pane: gli basterà dare il bancomat al fornaio, che riconoscerà il codice della tesserina tramite un apposito software e scalerà la cifra dell'acquisto". Per i pagamenti che richiedono bonifico bancario, come l'affitto di casa, si starebbe invece pensando ad una apposita app. Per ottenere il reddito di cittadinanza, bisognerà sottostare ad alcuni requisiti: essere cittadini italiani, aver compiuto almeno 18 anni, essere disoccupati o percepire un reddito o pensione, considerati al di sotto della soglia di povertà, iscriversi al centro per l'impiego, svolgere progetti di utilità sociale organizzati dal Comune di residenza per un massimo di 8 ore settimanali, e soprattutto accettare uno fra i primi tre lavori offerti dal centro per l'impiego.

PLATEA E FINANZIAMENTI - Sei milioni e mezzo di persone potrebbero beneficiarle. Per evitare abusi il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha dato mandato alla GdF di mettere a punto un piano specifico di controlli. Per finanziarlo sono stati previsti 10 miliardi di euro.