Trovata in casa coi polsi legati: muore poco dopo. Aveva 71 anni

Trovata in casa coi polsi legati: muore poco dopo. Aveva 71 anni

Sono stati inutili i soccorsi a una donna di 71 anni, che era nella sua casa in una frazione di Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria. A dare l'allarme è stato il figlio, verso le 17,30. Il primo referto parla di ipotermia, ma soltanto l'autopsia riuscirà a chiarire le cause del decesso.

Quando il 118 e i carabinieri sono arrivati alla casa, nella frazione Pessino, distante un chilometro e mezzo dall'abitato principale del paese, la donna era già in condizioni molto gravi, probabilmente a causa del freddo patito. Sul posto i carabinieri del Reparto Operativo Nucleo Investigativo e di Novi Ligure e Arquata Scrivia, con il magistrato di turno.

La pensionata non è stata uccisa, la sua morte potrebbe essere "conseguenza di un altro reato". La prima ipotesi fatta è che sia stata vittima di una rapina - ed è una pista che rimane tuttora in piedi - ma gli investigatori hanno non pochi dubbi. La donna non era imbavagliata e, secondo quanto si è appreso, non era residente in quell'abitazione che sarebbe la seconda fase di famiglia.