Tim, Genish da Calenda: presenta separazione societaria rete

(Teleborsa) - Spinge al rialzo a Piazza Affari, il titolo Telecom Italia (+2,64%), dopo che i vertici del Gruppo telefonico hanno presentato al Ministero dello Sviluppo Economico una bozza di piano di separazione societaria della rete.

Il 6 marzo prossimo il piano di separazione della rete potrebbe essere portato sul tavolo di discussione del Consiglio di Amministrazione per l'approvazione finale, che sarà tuttavia preceduta dal via liberà delle autorità competenti e del Governo. Questa mattina c'è stato infatti l'incontro al Mise tra il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e l'a.d. di Telecom Italia, Amos Genish. "È un passo da giganti - ha detto Genish al termine dell'incontro - nell'assetto regolatorio italiano ed è anche il più avanzato a livello europeo". "È stato un incontro molto positivo - ha detto Genish - dove abbiamo presentato una ipotesi di evoluzione volontaria del modello di separazione della rete, risultato dell'importante lavoro di collaborazione avviato con l'Agcom". "Si tratta di una proposta che porterebbe alla creazione di un'entità legale separata controllata al 100% da Tim, con un alto livello di corporate governance".

Calenda non ha voluto commentare l'eventualità che la nuova società possa essere successivamente quotata in borsa e aperta così a nuovi soci: "Siamo in una fase preliminare, prima bisogna realizzare la società". Il piano è di "portare il progetto al board del 6 marzo".