Polonia, Usa "delusi" da firma legge su Olocausto

Polonia, Usa

Il presidente polacco Andrzej Duda ha firmato la controversa legge sull'Olocausto nella tarda serata di ieri.

Approvata in parlamento alla vigilia della giornata della memoria dell'Olocausto, la legge ha già provocato tensioni con Israele e un ammonimento da parte americana. Mi oppongo con forza: "la storia non può essere cambiata ed è proibito negare la Shoah". Inoltre, vieta la dizione "campo di sterminio polacco" per descrivere i campi dove ebrei e altri furono uccisi dai nazisti che occuparono la Polonia durante la Seconda Guerra mondiale, sotto il Terzo Reich.

All'annullamento della visita Bennett ha commentato che "Ne sono orgoglioso": "Hanno deciso così perché ho rifiutato di tacere, e perché avevo detto chiaramente che sarei andato nel loro paese per parlare chiaramente dei loro crimini, dei crimini commessi da loro cittadini contro gli ebrei". "L'entrata in vigore di questa legge condiziona negativamente la libertà di parola", ha aggiunto.