Marchisio giura fedeltà: "In Italia solo la Juventus"

Marchisio giura fedeltà:

A spiegarlo è stato lo stesso centrocampista bianconero, in una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Mediaset Premium. Infatti, oltre alla temperatura che faceva abbastanza freddo, parlavo a Giorgio (Chiellini ndr) e gli dicevo: "Aspetta un attimo, perché non ho fatto riscaldamento, dammi dieci minuti perché sono un attimo così.". Gonzalo ci chiede sempre palla, è stato bravissimo lui a mettere giù quel pallone e ad andare in rete. "Un assist simile a quello fatto a Carpi due anni fa per Pogba". Dobbiamo fare davvero attenzione, il cambiamento può esserci da un momento all'altro. In passato abbiamo fatto ottime vittorie, ma abbiamo anche subìto delle sconfitte.

TOTTENHAM - Abbiamo già avuto modo di incontrarli la scorsa estate e, al di là di un grande giocatore come Harry Kane, hanno un rosa davvero completa con giocatori tecnici e fisici e sappiamo che non sarà per niente facile. "Sappiamo che non sarà sicuramente facile - ha avvisato Marchisio -, ma avremo il primo scontro in casa e dovremo sfruttarlo benissimo, pensando soprattutto a non subire gol".

In questa stagione, il classe '86 ha collezionato 12 presenze in tutte le competizioni (9 in campionato e una in Champions League). "E poi ci sarà la semifinale di ritorno di Coppa Italia, quindi sarà molto importante che tutti quanti siano a disposizione e concentrati per arrivare ai nostri obiettivi". "Il mio futuro? L'unica riflessione che faccio è che adesso sto bene e voglio dare una mano ai miei compagni, l'unica cosa a cui sto pensando ora è questa". Nel calcio non si può mai sapere, ma anche se dovesse succedere qualcosa mai e poi mai indosserei la maglia di un'altra squadra italiana. Comunque ripeto: sono contento di essere qui e se mi alleno ancora con così tanta voglia e determinazione ogni giorno, pur avendo avuto dei problemi importanti, è perché dentro di me ho ancora molte motivazioni e perché ho la stessa grande voglia di vincere di sempre.