Italo treno, soci divisi sull'offerta del fondo Usa Gip. Rumors

Italo treno, soci divisi sull'offerta del fondo Usa Gip. Rumors

"Il consiglio ha inoltre preso atto dell'offerta ricevuta ieri da Global Infrastructure Partners III Funds riservandosi ogni valutazione domani nella prosecuzione dei lavori consiliari".

Non è stato possibile per il momento avere un commento dalla società. Secondo le prime voci, l'offerta del fondo per il 100% della società sfiorerebbe i due miliardi di euro, vale a dire 1,9 miliardi di euro più i debiti pari a 450 milioni di euro. Per questo motivo martedì pomeriggio si riunirà un consiglio di amministrazione per discutere il da farsi.

L'Offerta prevede altresì: (a) la facoltà dei destinatari della medesima di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni dell'eventuale acquisto da parte di GIP. La proposta ovviamente dovrà avere anche l'ok da parte dell'Autorità della Concorrenza Europea anche de il Fondo ha specificato nella lettera di non avere investimenti in Europa nel settore del trasporto ferroviario che possano pregiudicare il via libera dell'Antitrust europeo. Così i soci di Ntv - Italo (oltre ai già ricordati vi sono Diego della Valle col 17,4%, Luca Cordero di Montezemolo col 12,4%, Gianni Punzo con l'8%, Isabella Seragnoli col 5,8%, Flavio Cattaneo col 5% e Alberto Bombassei col 4,8%) hanno fissato un Cda per oggi alle ore 15, cui spetterà cercare di fare chiarezza.