I ribelli siriani hanno abbattuto un jet militare russo, uccidendo il pilota

I ribelli siriani hanno abbattuto un jet militare russo, uccidendo il pilota

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria che cita fonti mediche e della protezione civile nella Ghuta, l'area da un mese e mezzo colpita da intensi bombardamenti.

Il portavoce del governo, Dmitry Peskov, ha detto che è ancora presto per dire chi abbia fornito gli armamenti utilizzati dai ribelli per abbattere l'aereo, ma che è comunque molto preoccupante che missili di quel tipo siano caduti nelle loro mani. Il pilota maggiore Roman Filipov si è eiettato dall'aereo, ha combattuto contro i guerriglieri e si è successivamente immolato con una granata per non essere catturato.

Da parte sua, il ministero della difesa russo afferma che il pilota è stato abbattuto dai nemici. Mosca sta studiando azioni congiunte con Turchia per recuperare il cadavere del pilota.

La Coalizione nazionale delle forze di opposizione e di rivoluzione siriana ha chiesto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di intraprendere un'azione di emergenza per porre fine agli attacchi della Russia e del regime siriano nella città nord-occidentale di Idlib. "Ci sono stati decine di raid aerei russi nella zona nelle ultime 24 ore". Stava conducendo un raid nei dintorni di Sarabiq, un. Ad agosto del 2016 un elicottero militare russo fu abbattuto in Siria e tutte e cinque le persone a bordo furono uccise.