Dreams: la modalità creativa supporterà il PlayStation VR

Dreams: la modalità creativa supporterà il PlayStation VR

È la prima volta in assoluto che un museo si adopera per proporre attività interattive sui temi di scienza e tecnologia con esperienze fortemente immersive e realistiche.

Grazie alla tecnologia dei PlayStation VR, nata per scopi videoludici ma tra le più evolute sul mercato, chi visiterà il Museo della Scienza del Capoluogo lombardo potrà intraprendere un viaggio e un percorso narrativo tra virtuale e reale, grazie anche alla presenza di oggetti unici, storici e contemporanei.

Inoltre, i percorsi studiati appositamente per ciascuna simulazione virtuale saranno social, ossia svolti in compagnia di altri visitatori, consentendo al pubblico di confrontarsi e porre domande ai curatori e agli animatori scientifici del Museo per approfondire quanto provato nelle simulazioni virtuali. Si inizia a febbraio raccontando i segreti dello spazio con due week-end speciali di attività dedicati a Marte e ai marziani (sabato 10 e domenica 11, sabato 17 e domenica 18 febbraio). E quindi ci saranno percorsi in realtà virtuale pensati al passato dell'esplorazione spaziale con Apollo 11 Virtual Reality, che per prima portò gli uomini sulla Luna. Il progetto tra Sony e il Museo di Milano andrà avanti per tutto il 2018 e il programma per marzo, aprile e maggio è già stato definito e lo potete trovare qui http://www.museoscienza.org/attivita/, insieme alle informazioni su come prenotare i posti limitati.

Il 10-11 e 17-18 marzo, il 21-22 e 28-29 aprile e il 12-13 e 19-20 maggio 2018 i visitatori potranno unire l'esperienza in Realtà Virtuale dedicata a Marte con la visita alla mostra Marte Incontri ravvicinati con il Pianeta Rosso che si terrà dal 9 febbraio al 3 giugno 2018. La feature verrà resa disponibile dopo il lancio del gioco.