Diritti tv, De Siervo: "Il mercato si apre"

Diritti tv, De Siervo:

Il gruppo spagnolo si è così aggiudicato tutto il pacchetto global: l'intermediario Img potrà dunque formulare dei pacchetti e rivenderli in Italia ai vari operatori tv e web.

"È la liberalizzazione del calcio". Quello degli spagnoli è un progetto che sarà proposto a più distributori: Mediaset, Sky, Tim, Perform eccetera.

"Questo percorso di ricerca che abbiamo fatto in questi mesi ci ha portato individuare un paio di partner che sarebbero ben lieti, a fronte anche di un significativo minimo garantito superiore al miliardo e cinquanta, di sostenere la Lega in questo percorso, quindi la scelta del canale tematico, che è tanto temuta, è veramente l'ultima ipotesi residuale di sistema". La diffida di Sky? È una caduta di stile ed è segno di grande debolezza. Chi sono gli altri soggetti che potrebbero entrare sul mercato italiano? "Ma ora, grazie a MediaPro, verranno garantite al nostro calcio più risorse che verranno poi redistribuite, anche alle nostre squadre nazionali che avranno cosi più budget e saranno più competitive, in linea con quanto accade in altri Paesi europei". Il caso peggiore che possa capitare è che al quarantacinquesimo giorno da oggi ci trovassimo senza l'approvazione che vorrebbe dire che la Lega sarebbe di fatto costretta a realizzare il proprio canale, non avendo più i tempi per esperire l'ennesima gara. E creando 'confusione' anche tra i tifosi che giustamente adesso si chiedono: "dove di vedranno le partite in tv?". I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.