Cosa fare a Monza e in Brianza per Carnevale

Cosa fare a Monza e in Brianza per Carnevale

Un popolo che vuole reagire con ottimismo e la forza della speranza dai tanti problemi che l'assillano causati prevalentemente dalla crisi economica ed occupazionale e che ieri pomeriggio ha allietato e reso allegra con grande partecipazione e gruppi di maschere, la sfilata di apertura del "Carnevale di Niscemi 2018", dedicato quest'anno a "U ritornu ri Peppi Nappa 6 u divorziatu", il leggendario personaggio protagonista di antichi racconti da parte degli adulti che hanno sempre fatto divertire intere generazioni di bambini e che è simbolo del Carnevale locale. Due le giornate di festa organizzate dall'amministrazione comunale con la partecipazione di associazioni, parrocchie, scuole di ballo e comitati di quartiere. Questa mattina, nella sala del Gonfalone del Municipio di Vasto, l'assessore al turismo Carlo Della Penna e gli altri amministratori cittadini hanno presentato il programma delle iniziative. Il raduno sarà alle 14 nei pressi della Villa dinamica del quartiere San Paolo per poi partire, alle 14.30, alla volta del centro storico.

La manifestazione avrà termine intorno alle ore 19 così da permettere la processione della Madonna di Lourdes.

Le prossime sfilate si svolgeranno domenica 11 e martedì 13 febbraio. Qui, dalle 16, dopo la presentazione dei carri, spazio a momenti di musica ed animazione, con Nicola Cedro e l'intrattenimento, tra balli e giochi, a cura della Consulta giovanile. Polli e Contadine"; I cugini "A regina bella e tranquilla stava a regnà...ma i cugini l'hanno rapita e a Civita gli tocca sfilà"; Le belve "Le Belve so Arrivate, ste tre date non ce levate sti marinai abbiamo incontrato e il divertimento è assicurato"; Catarì "Catarì la Dama... e il Conte"; I Carnevalari "CU... CU...