Catturato a Pisa stupratore seriale di escort

Catturato a Pisa stupratore seriale di escort

L'accusa, pesante, è quella di violenza aggravata e rapina.

L'uomo, un cinquantunenne italiano, disoccupato e con svariati precedenti penali a suo carico è stato catturato dagli agenti della Questura di Milano in un albergo di Pisa nei pressi della stazione ferroviaria. Non vi sono al momento specifiche indicazioni sui nomi delle vittime né sulla quantità effettiva di rapine e stupri effettuato, ma di certo l'andazzo era così da mesi e ancora non era stato beccato neanche una volta.

Dopo averle contattate, si recava nelle loro abitazioni e le convinceva ad assumere sostanze alcoliche o stupefacenti. In molti casi, inoltre, lo stesso rapinava le vittime, sottraendo i soldi che avevano nella loro disponibilità. Gli agenti del commissariato Centro hanno iniziato le indagini nel 2016 dopo la denuncia arrivata da una escort brasiliana.

A quel punto l'uomo le avrebbe offerto insistentemente una bevanda da lui portata che le causava poco dopo la perdita dei sensi: è a quel punto che l'uomo avrebbe consumato il rapporto sessuale. La donna, confrontandosi con altre, ha scoperto di non essere l'unica vittima del maniaco.

Milano - È accusato di aver violentato e rapinato numerose escort in varie città italiane un uomo, italiano, che è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Centro della Questura di Milano in base a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del capoluogo lombardo. Sulla scorta di questi fondamentali elementi, il personale del settore "Reati contro la persona" del Commissariato Centro della Questura di Milano ha avviato un'intensa attività di indagine, riuscendo ad individuare almeno una ventina di donne, molte delle quali residenti a Milano ed in altre città del nord, le quali erano state contattate dall'uomo.

Decisive, per incastrare il 51enne, sono risultate le testimonanze di quattro delle escortdi lusso violentate e rapinate, che hanno riferito le medesime modalità di approccio e di comportamento, riconoscendo nell'uomo l'autore di tutte le condotte violente.