Caldara senza limiti: "Atalanta ancora in Europa. Juve? Sono determinato"

Caldara senza limiti:

Mattia Caldara questa mattina ha ricevuto una borsa di studio alla LUISS dove frequenterà Economia e ai microfoni di RMC Sport ha parlato anche di Juventus: "Non vedo l'ora di iniziare, sia il percorso alla Luiss che quello alla Juventus".

L'Atalanta continua la sua corsa verso un'altra qualificazione in Europa League e tra i tanti talenti lanciati dall'ambiente nerazzurro c'è sicuramente Mattia Caldara, già promesso alla Juventus dalla prossima stagione. Nella storia bianconera un altro difensore e' arrivato a Torino dopo essere cresciuto nel settore giovanile orobico, quel Gaetano Scirea che in certe movenze Caldara ricorda. Ci sono molte squadre in lotta per noi ma proveremo a vincere piu' partite possibili. Ci vorrà un po' di tempo per adeguarmi, anche a livello mentale, ma sono molto determinato e spero di adattarmi il prima possibile per aiutare la Juve a fare sempre bene. Dobbiamo giocare sempre per vincere, a Torino sarà molto complicato ma possiamo fare una buona partita e proveremo a giocarcela e a mettere in difficoltà la Juve. "Ovviamente, l'Inter non sta vivendo un bel momento adesso, ma lui è il futuro della Nazionale: per me ha fatto la scelta giusta perché andare in una grande ti fa crescere sotto tutti i punti di vista". Io devo ancora migliorare tantissimo per arrivare ai suoi livello. Nesta?

Devo lavorare per cercare di far bene nell'Atalanta, se Di Biagio riterra' di convocarmi ne sarei molto orgoglioso, mi ha dato molta fiducia in under 21 ma sta a me dimostrare in campo il mio valore ogni domenica e verrà tutto di conseguenza.

È il futuro dell'Italia e della Juventus e finora si è dimostrato all'altezza delle aspettative.