Appalti G8, condannati Balducci e Anemone. Assolto Bertolaso: il fatto non sussiste

Appalti G8, condannati Balducci e Anemone. Assolto Bertolaso: il fatto non sussiste

Quattro le condanne per associazione a delinquere, ma molte di più (12) le assoluzioni e prescrizioni. I giudici hanno condannato a 6 anni e 6 mesi l'ex provveditore alle opere pubbliche del Lazio nonché ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Angelo Balducci, a 6 anni l'imprenditore Diego Anemone, a 4 anni e mezzo l'ex provveditore alle opere pubbliche della Toscana, Fabio De Santis. Lo ha deciso l'ottava sezione del Tribunale di Roma, dichiarando prescritto il reato di corruzione.

Oltre a Bertolaso è stato assolto anche l'ex dirigente del ministero dei Beni Culturali Gaetano Blandini.

Tra gli assolti anche Mariapia Forleo, ex funzionaria della Presidenza del Consigli, e Claudio Rinaldi, ex commissario dei mondiali di nuoto a Roma. Gli inquirenti parlarono di un "sistema gelatinoso", che permetteva a un gruppo di imprenditori e pezzi delle Istituzioni di condizionare grandi appalti, come quelli legati al G8 della Maddalena e quelli delle celebrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia.

L'indagine era partita da Firenze nel 2010 per poi essere trasferita a Perugia e alla fine inviata a Roma per competenza territoriale.

Sono passate le dieci da pochi minuti quando il nucleo operativo dei Ros si presenta al quarto piano della sede romana della Protezione civile con un avviso di garanzia per Guido Bertolaso e un ordine di arresto per il suo ex collaboratore Angelo Balducci.

BERTOLASO, QUESTA E' DOPPIA ASSOLUZIONE - "Assolto". Sono innocente. Come ho sempre dichiarato. "Prima ti ignorano - aggiunge ancora l'ex capo della protezione civile in un successivo post su Facebook- poi ti deridono, poi ti combattono".