Aggiornamento Apple: arriva iOS 11.3 e tvOS 11.3 beta 2

Aggiornamento Apple: arriva iOS 11.3 e tvOS 11.3 beta 2

È stato l'argomento di discussione con il quale il mondo tecnologico è entrato nel 2018 e, a distanza di un mese, la discussione riguardante le batterie degli iPhone e le scelte di Apple a riguardo tiene ancora banco. L'elemento principale è sempre lo stesso: per preservare la durata della batteria nei vecchi iPhone, l'azienda di Cupertino ha "rallentato" le prestazioni dei processori con l'obiettivo di evitare riavvii improvvisi e altre problematiche.

Tra le novità presenti nel changelog ufficiale di iOS 11.3 Beta 2, è stato ottimizzato il controller per Apple TV, ovvero AirPlay 2, per una maggiore stabilità, è stato cambiato il nome dell'app iBooks, il cui nome adesso è "Libri", i dettagli delle app su "Aggiornamenti" (App Store) adesso sono nascoste, ma comunque visualizzabili estendendo la finestra, è stata migliorata l'app Podcast, che adesso supporta anche gli hyperlink, è stata aggiunta la splash screen quando viene aperto l'App Store e, in ultimo, sono state risolti alcuni bug della versione precedente ed è stato migliorato e ottimizzato il sistema operativo. Un approccio che, anche a causa della poca trasparenza nella comunicazione di questo cambiamento, ha portato a numerose critiche, scuse e promesse di risolvere la situazione. Il nuovo menu è raggiungibile da Impostazioni - Batteria - Stato batteria.

Grazie ad iOS 11.3 possiamo finalmente monitorare lo stato della batteria dei nostri dispositivi attraverso il valore di capacità percentuale. Si tratta, in buona sostanza, di una funzionalità che va a chiudere pressoché definitivamente il polverone di fine anno, allorquando Apple venne accusata di rallentare intenzionalmente i propri iPhone (in special modo quelli più obsoleti), con l'evidente finalità di costringere gli utenti a cambiare il dispositivo in possesso con uno più recente. Una volta fatto, non sarà più possibile riattivarla manualmente, ma in caso di nuovo spegnimento imprevisto questa verrà riattivata in automatico. La funzione di monitoraggio sarà disponibile su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone SE, iPhone 7 e iPhone 7 Plus.