Intossicazione di massa in scuola di Polizia Penitenziaria: 100 allievi soccorsi

Intossicazione di massa in scuola di Polizia Penitenziaria: 100 allievi soccorsi

Cairo Montenotte - Sono migliorate le condizioni di molti dei cento agenti della scuola di polizia penitenziaria di Cairo, in Valbormida, che la notte scorsa hanno accusato i sintomi di un'intossicazione alimentare. L'Asl sta effettuando le verifiche del caso, per capire l'origine di quella che, almeno a una prima ricognizione, sembra una grave forma di gastroenterite dovuta ad intossicazione alimentare.

L'allarme è scattato ieri sera alle 20, quando molti allievi della scuola hanno iniziato ad accusare sintomi riconducibili ad una intossicazione come vomito, tremori e diarrea. Per alcuni allievi si è reso necessario il trasporto in ospedale. Le loro condizioni, da quanto si apprende, stanno man mano migliorando. Poi con il passare delle ore il numero degli intossicati è andato aumentando.

Alla fine sono circa un centinaio le persone sottoposte a terapia, sulle 274 presenti nella struttura che proprio lunedì hanno iniziato il corso per diventare agenti di polizia penitenziaria. Nel penitenziario 'Bancali' di Sassari, invece, una decina di baschi azzurri sono ancora accampati in attesa di una sistemazione nella caserma del Corpo.