Cosimo Sibilia non sarà presidente Federcalcio

Cosimo Sibilia non sarà presidente Federcalcio

Lotito ha ribattuto spiegando come, a suo dire, senza episodi sfavorevoli la Lazio sarebbe ora "prima in classifica".

Anche il quarto turno di voto dell'assemblea elettiva della Federcalcio è andato a vuoto, e non si è arrivato ad alcun risultato nel ballottaggio Sibilia-Gravina.

È durata oltre sette ore l'assemblea elettiva della Figc chiamata a scegliere il nuovo presidente federale. Ipotesi fondatissima visto che, proprio lunedì, in concomitanza con la presentazione ufficiale delle liste per la tornata del prossimo 4 marzo, ci sarà la tanto attesa votazione del presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio. E così dopo una giornata sfinente Sibilia commenta amaro: "Dopo aver in tutti i modi cercato di raggiungere una convergenza non ci sono condizioni per poter procedere, chiedo quindi ai delegati della Lega nazionale dilettanti di votare scheda bianca". A Roma si sono svolte le elezioni presidenziali, necessarie dopo le dimissioni di due mesi fa di Carlo Tavecchio: nessuno dei tre candidati, Tommasi, Gravina e Sibilia, sono riusciti ad ottenere la maggioranza che era richiesta in ognuno dei primi tre scrutini. Io ho avuto dei compagni di viaggi che mi sono stati vicini in questo percorso e non posso pensare di rinnegare le relazioni con queste persone. Perché alla fine della giostra è il presidente del Coni Malagò il vincitore di questo fallito Election Day della Figc incapace di eleggere uno fra il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Sibilia, quello della Lega Pro Gravina e il capo dei Calciatori Tommasi. Se non si va al rinvio auspicato dal presidente del Coni Giovanni Malagò (in tal caso si procederebbe con il commissariamento), allora tutto dipenderà da Damiano Tommasi: è lui l'ago della bilancia. "Oggi dobbiamo trovare un punto di condivisione per partire". Non sono bastate tre votazioni e un ballottaggio. Schede bianche 7.41 (1.44%).

L'esito del terzo scrutino rimanda al ballottaggio: uno tra Gravina e Sibilia sarà eletto con la maggioranza assoluta. Credo che bisognerà capire cosa decideranno dopo la prima votazione. Tra polemiche ed i soliti "veleni" in salsa italiana, la Federcalcio rimane senza un Presidente. Schede bianche 5.46 (1,07%). Alla terza votazione, infatti, Sibilia ha ottenuto 202,51 voti pari al 39,42 % delle preferenze, Gravina 197,06 schede (38,36%) e Tommasi 106,79 (20,79%).