Stop alle bibite zuccherate nelle scuole a partire dal 2018

Stop alle bibite zuccherate nelle scuole a partire dal 2018

Lo ha annunciato l'Unesda, l'associazione europea di categoria che rappresenta i più noti produttori di bevande analcoliche. L'iniziativa coinvolgerà in modo graduale tutti i 28 Paesi Ue.

L'Unesda fa sapere che dal 2019 verranno vendute nelle scuole solo bibite a basso contenuto calorico o senza calorie.

Secondo Unesda, le scuole coinvolte sarebbero oltre 50mila e più di 40 milioni gli studenti.

Questa decisione è l'ultima tappa intrapresa dall'industria dei soft drink nello sforzo di contribuire a ridurre l'obesità. Tra gli impegni già presi, anche la riduzione degli zuccheri aggiunti nei soft-drinks di un ulteriore 10% entro il 2020, oltre al taglio del 12% già applicato dal 2000 al 2015. Tra gli aderenti all'iniziativa troviamo grandi marchi come Coca Cola, Fanta, Lipton, Oasis, Orangina, Pepsi, Schweppes e Sprite, che si sono impegnati a limitare le forme di promozione pubblicitaria nei canali diretti ai bambini al di sotto dei 12 anni.