Ius soli, Andrea Orlando: "Subito legge perchè prevede anche doveri"

Ius soli, Andrea Orlando:

Non sembrano esserci i numeri in Parlamento né il clima nel Paese per portare avanti a oltranza la legge sullo ius soli. Le Camere avranno 65-70 giorni di lavoro effettivi a disposizione, considerando che in media Montecitorio e Palazzo Madama lavorano due giorni e mezzo a settimana, ed escludendo i sabati, le domeniche, le festività e la pausa natalizie. Quando lo approveremo? Entro l'autunno.

Ad ogni modo, per Lupi le priorità attualmente sono differenti, su tutte l'approvazione al Senato della nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza.

"Si sono ridotte le possibilità che passi in questa legislatura". E i numeri sono sul filo soprattutto al Senato, dove la maggioranza assoluta è di 161 voti.

"Lo ius soli e' un percorso di doveri, non solo di diritti, e serve a evitare di confinare le persone in un limbo, un'area grigia separata dal resto della comunita'".

Anche gli altri partiti si sono schierati in maniera più o meno apertamente contraria alla legge.