Gallipoli, affitti irregolari: 'Case pollaio' in Salento

Gallipoli, affitti irregolari: 'Case pollaio' in Salento

La media è dunque di 6 persone presenti nelle case, che generalmente non superano i 60 metri quadrati, con il rischio concreto di trasformare gli alloggi in veri e propri pollai. Delle 811 verifiche effettuate dai finanzieri in tutta Italia una su due è risultata irregolare, con 450 violazioni riscontrate. 370 delle violazioni riscontrate dalla Gdf hanno riguardato affitti in nero mentre alcuni controlli hanno rilavato mancanza o scarsità di requisiti igenico-sanitari. Gli interventi rientrano nel piano straordinario per la tutela dell'economia legale nel periodo estivo e sono stati realizzati nelle maggiori località turistiche di mare e montagna.

Durante l'operazione sarebbero inoltre stati scoperti circa milleseicento esercizi commerciali che, nonostante la presenza di autorizzazione, non avrebbero comunicato l'inizio dell'attività o avrebbero evaso le tasse evitando l'emissione dei scontrini, e quattro centosessanta venditori abusivi, privi di licenza o permessi. Le fiamme gialle hanno scoperto abitazioni affittate in nero, con ragazzi fra i 16 e i 28 anni e, in un caso particolare, era stato affittato un deposito con piccolo bagno, senza finestre e impianti di areazione. Ad Anzio ad esempio un circolo sportivo del Comune è stato trasformato in una discoteca, con tanto di cene e feste private a bordo piscina. Sono infine 1.450 i lavoratori in nero o irregolari scoperti dal 1 luglio: 268 sono stranieri e 27 minori, impegnati soprattutto nei campi agricoli.