Incendio sul Monte Amiata: evacuati tre poderi, le fiamme minacciano le abitazioni

Incendio sul Monte Amiata: evacuati tre poderi, le fiamme minacciano le abitazioni

Per precauzione distaccate alcune linee elettriche in prossimità del vasto focolaio. Gli elicotteri della Regione si sono alzati in volo da Siena e da Grosseto e stanno aiutando i vigili del fuoco e i volontari in azione.

La situazione è considerata critica, il vento ha cambiato direzione e il fuoco si avvicina in località dove hanno sede diverse fabbriche e aziende agricole. Una squadra è partita anche da Viterbo, in supporto dei colleghi toscani. Per fronteggiarla sono state richiamate sul posto tutte le squadre di volontari non impegnate in altri eventi da tutta la Regione.

L'incendio ha reso necessaria l'evacuazione di tre poderi raggiunti o lambiti dalle fiamme, mentre, in via precauzionale, è stata preallertata, pronta per essere evacuata in caso di necessità, una casa di riposo alla periferia di Piancastagnaio. L'incendio ha interessato pure alcuni capannoni industriali. Per fare fronte all'emergenza, sono intervenuti anche i tecnici del comune di Piancastagnaio supportati dalla protezione civile regionale.

In serata ancora presenti i mezzi di soccorso, mentre il Sindaco Luigi Vagaggini dal primo pomeriggio di ieri ha seguito da vicino le operazioni coordinate dalla sala operativa regionale della Protezione civile.

Oltre ai due aerei inviati dal nazionale, sta arrivando sul posto anche un elicottero dell'esercito.

Incendi dal monte Amiata, dove le fiamme minacciano la centrale elettrica, a Messina, con i roghi che si sono pericolosamente avvicinati alle case.