Due detenuti evasi dal carcere di Civitavecchia

Secondo quanto reso noto finora, i due detenuti, entrambi di nazionalità albanese, avrebbero scavalcato le recinzioni che delimitano i cortili di passeggio che si trovano nel cosiddetto "nuovo complesso" della casa circondariale. Si tratterebbe di due albanesi in cella per furto e rapina. Poi si sarebbero arrampicati sul muro di cinta dandosi alla fuga.

Gli allarmi anti scavalcamento sono subito entrati in funzione, facendo scattare le ricerche. Al momento si sta battendo il territorio di Civitavecchia con l'ausilio di un elicottero.

Così il sindacalista e segretario generale Urso: "Il caso di duplice evasione che si è registrato a Civitavecchia è l'ennesimo segnale che il sistema carcerario fa acqua da tutte le parti e che è urgente un'inversione di marcia". "Al contrario, bisogna aver chiaro che non può esserci reinserimento sociale senza sicurezza nelle carceri".