Un Agguato a Catanzaro Ucciso dipendente delle ferrovie

Un Agguato a Catanzaro Ucciso dipendente delle ferrovie

Si tratterebbe di un dipendente delle ferrovie Calabro lucane. Ad indagare sull'omicidio sono i Carabinieri della Compagnia locale e del Comando Provinciale, nonché gli agenti della Squadra mobile di Catanzaro.

Nel capoluogo calabrese in via Milano presumibilmente tra le 7:30 e le 7:55 del mattino in molti hanno udito alcuni spari, non troppo distante dal centro un uomo si è accasciato per terra ancor prima di essere riuscito ad iniziare a svolgere il proprio turno di lavoro. Sei i colpi di pistola sparati da distanza ravvicinata ed in rapida successione dall'assassino. Le indagini sono state avviate dai carabinieri. A coordinare l'attività investigativa sarà il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia Vincenzo Capomolla.

Era incensurato Gregorio Mezzatesta, il 54enne dipendente delle Ferrovie della Calabria assassinato questa mattina, intorno alle otto a colpi di pistola in pieno centro a Catanzaro. Contro l'uomo e' stato teso un agguato al suo arrivo in auto sul luogo di lavoro, in via Milano, dove è ubicata la sede delle Ferrovie della Calabria. La zona dove e' avvenuto il delitto si trova a pochi metri di distanza dall'autostazione delle Ferrovie della Calabria e, anche per questo, e' particolarmente trafficata. Secondo una prima ricostruzione una moto con a bordo due persone con casco integrale si sarebbe avvicinata all'auto.