Sesto San Giovanni, Pd sconfitto al ballottaggio: crolla pure l'ex Stalingrado d'Italia

Sesto San Giovanni, Pd sconfitto al ballottaggio: crolla pure l'ex Stalingrado d'Italia

ORE 23.59: I primi risultati dello spoglio vedono davanti il candidato sindaco del centro-destra Roberto Di Stefano. A Lodi, dove il Pd paga senz'altro l'arresto dell'ultimo sindaco Simone Uggetti, a riportare il centrodestra al governo della città dopo 20 anni è stato però anche il vecchio strumento dell'apparentamento, che ha permesso alla leghista Sara Casanova di vincere con l'appoggio formale di Lorenzo Maggi, ex capogruppo di Forza Italia che al primo turno aveva corso da solo.

Monica Chittò (centrosinistra) era in vantaggio con oltre il 31% al primo turno.

Urne chiuse a Sesto, primo dato definitivo legato all'affluenza.

Sono aperti i seggi dalle 7 con 755.149 elettori lombardi chiamati al voto per i ballottaggi delle amministrative in 27 Comuni della regione. A sottolineare la portata dell'impresa di Sesto è stata la moglie del neo sindaco, la consigliera comunale milanese Silvia Sardone, di Forza Italia: "Abbiamo vinto: abbiamo espugnato la Stalingrado d'Italia. Non ci posso ancora credere!", ha scritto su Facebook subito dopo l'esito del ballottaggio.