Seconda prova 2017: le tracce che spaventano gli studenti

Seconda prova 2017: le tracce che spaventano gli studenti

Chiamati stamani a cimentarsi, nel test che cambia a seconda dell'indirizzo di studi, circa mezzo milione di studenti in tutta Italia. È Seneca l'autore proposto al liceo Classico per la versione di latino. Loro, però, potranno scegliere di scartare i più complessi, scelta che invece non avranno - ad esempio - gli studenti del Classico. Il valore della filosofia si intitola infatti il brano di Lucio Anneo Seneca, tratto dalle Epistulae Morales ad Lucilium, che è stato proposto agli studenti: si tratta di un testo che mette in luce proprio il valore pratico del precetto filosofico, inteso quale un'utilissima guida che la nostra ragione ci offre nelle difficoltà continue, piccole e grandi, del vivere quotidiano. Il nostro consiglio? Scacciare le paure e rimanere concentrati. Buona fortuna, studenti! Su due problemi e dieci domande, agli studenti è stato richiesto di risolverne almeno uno e di rispondere ad almeno cinque domande.

Tra le materie ci sono poi Economia aziendale per l'indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici, Tecniche professionali dei servizi commerciali per l'indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali.

La prova è iniziata alle 8.30 con l'apertura del plico telematico, come già avvenuto ieri per le tracce di italiano.

La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d'esame, è in calendario lunedì 26 giugno, con slittamento al 27 nelle scuole sede di seggio in caso di ballottaggi.