Omicidio in pieno centro a Catanzaro. Stamattina

Omicidio in pieno centro a Catanzaro. Stamattina

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Gregorio Mezzatesta era appena arrivato davanti la sede delle Ferrovie della Calabria, dove lavora, quando e' stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco mentre si trovava ancora seduto alla guida della sua Citroen.

Sul luogo del delitto sono intervenuti sia i Carabinieri della Compagnia e del Comando Provinciale che gli agenti della Squadra mobile del capoluogo. Gli inquirenti hanno pochi dubbi. Gli investigatori non escludono un collegamento tra l'assassinio di Gregorio Mezzatesta ed il duplice omicidio di cui è accusato il fratello insieme al nipote Giovanni. La Scientifica ha provveduto ad effettuare tutti i rilievi e sul luogo dell'omicidio sono stati rinvenuti sei bossoli di pistola.

Gregorio Mezzatesta, è stato ucciso stamattina a colpi d'arma da fuoco in via Milano, a Catanzaro. A coordinare l'attività investigativa sarà il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia Vincenzo Capomolla.

Non era solo Gregorio Mezzatesta, 50 anni, quando e' stato ucciso questa mattina in un agguato compiuto nel centro di Catanzaro. L'uomo è rimasto illeso, ma è sotto shock. La persona in questione sarebbe un collega di Mezzatesta presso la sede dell'autostazione delle Ferrovie della Calabria: i due avrebbero dovuto iniziare il turno di lavoro insieme.