Nuorese, operaio ucciso con 2 fucilate

Nuorese, operaio ucciso con 2 fucilate

L'allevatore di 48 anni, operaio forestale, vittima dell'agguato vicino al suo ovile, e' stato descritto come una persona perbene, molto benvoluto. L'allarme è scattato attorno alle 10.30 sulla strada provinciale 2 ter, sul lago Govossai, nelle campagne del paese.

L'uomo, a bordo del suo fuoristrada, è stato raggiunto da alcuni colpi di fucile mentre faceva ritorno a casa dalla zona di Loddi.

L'omicidio è avvenuto nel giorno in cui il centro barbaricino festeggia il patrono. Ma i familiari non vedendolo rientrare e non avendo risposte al cellulare, sono andati a cercarlo. Un giorno di dolore per la comunità di Fonni che ha deciso di annullare tutti i festeggiamenti e che nei prossimi anni, nel giorno del patrono sarà costretta a ricordare anche l'assassinio.

Sul luogo dell'omicidio si è radunata una folla commossa e il sindaco Daniela Falconi ha detto: "Con lui hanno ucciso il paese". Difficile, al momento, indicare un movente dell'omicidio.

Lunedì il medico legale Vindice Mingioni effettuerà l'autopsia, poi il corpo verrà riconsegnato alla famiglia per le esequie.

Due anni fa, il 24 giugno 2015, sempre in occasione della festa fu ucciso in paese con tre colpi di pistola Mario Tronci, ex armiere da tempo residente a Sassari.